28 aprile 2007

Panna Cotta con Salsa di Fragole


Ingredienti per circa 4 porzioni:
250 ml. di panna fresca liquida, 250 ml. di latte intero, 1 bustina di vanillina oppure un baccello di vaniglia, 70 gr. di zucchero, 2 fogli e mezzo di colla di pesce (gelatina in fogli PaneAngeli) pari a 5 gr. circa.
Ingredienti per la salsa di fragole:
130 gr. di fragole, 70 gr. di zucchero, 2 cucchiai di succo di limone.
Preparazione:
mettete la colla di pesce a bagno in una ciotola con acqua fredda per 10 minuti circa.
Versate in un tegame la panna, il latte, lo zucchero, la vanillina e mettete sul fuoco a riscaldare, appena è pronta toglietela dal fuoco. Strizzate i fogli di colla di pesce e scioglieteli nella panna bollente mescolando bene, ungete di olio di mandorle (oppure di olio di semi) degli stampini monoporzione e versate la panna dentro, lasciate raffreddare e poi metteteli in frigo per circa 4-5 ore.

Lavate le fragole e tagliatele a pezzetti, mettetele in un tegame con lo zucchero e il succo del limone, cuocetele per circa 15 minuti, poi frullatele e passate la salsa attraverso un colino a trama di metallo fitta per eliminare i semini, fate raffreddare la salsa e mettetela poi in frigo.
Sformate la panna cotta su di un piatto e servitela con la salsa di fragole.
Note:
se non volete utilizzare il latte potete sostituirlo con uguale quantità di panna fresca.
Al posto della salsa di fragole, potete utilizzare del caramello liquido oppure una salsa al cioccolato.
Io ho usato gli stampini monoporzione in alluminio monouso. Per sformare la panna facilmente ho fatto dei tagli laterali intorno allo stampino.
La quantità di porzioni che si ottengono dipende dalla grandezza degli stampini.

21 aprile 2007

Crostata ai Frutti di Bosco




Questa ricetta la dedico a Francesca V.


Ingredienti per la pasta frolla:
250 gr. di farina, 100 gr. di zucchero a velo, 150 gr. di burro, 2 tuorli grandi, 1 pizzico di sale, la scorza grattugiata di un limone non trattato (solo la parte gialla). 1 scatola di fagioli secchi per la cottura.
Ingredienti per la crema pasticcera:
250 ml. di latte, 200 ml. di panna fresca liquida, 60 gr. di zucchero, 3 tuorli, 50 gr. di farina, la scorza grattugiata di mezza arancia non trattata (solo la parte colorata).
Ingredienti per la decorazione:
450-500 gr. di frutti di bosco misti: more, mirtilli neri, ribes rossi, fragoline di bosco. Buoni anche quelli surgelati, 1 bustina di gelatina per torte (Tortagel PaneAngeli).
Preparazione:
mettete la farina sulla spianatoia, unite il burro a pezzetti e lavorate con le dita fino a formare delle briciole, apritelo a fontana e unite lo zucchero a velo, i tuorli, il pizzico di sale e la scorza grattugiata del limone, amalgamate gli ingredienti e impastate velocemente il tutto con le mani (senza scaldare troppo l'impasto) fino a formare un panetto, avvolgetelo nella pellicola da cucina e mettetelo in frigo per circa 30 minuti.
Riprendete la pasta dal frigo e stendetela con il matterello su un foglio di carta forno, con la sfoglia ottenuta rivestite una teglia per crostate di circa 24 cm. imburrata e infarinata, rifilate la pasta in eccesso sui bordi, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta, foderate la sfoglia con un foglio di carta forno e mettete dentro i fagioli secchi, infornate in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti circa, togliete poi dal forno, eliminate i fagioli e la carta e fate cuocere per altri 5-6 minuti circa. Sfornate la crostata e fatela raffreddare (non preoccupatevi se la pasta frolla è morbida perchè raffreddandosi si indurisce).
Scaldate insieme il latte con la panna senza farli bollire. In un tegame montate a crema i tuorli con lo zucchero, unite un pò alla volta la farina setacciata e sempre mescolando aggiungete il latte con la panna a filo, mettete sul fuoco a fiamma moderata e mescolate con un cucchiaio di legno sempre nello stesso verso fino a quando la crema si sarà addensata, togliete dal fuoco, aggiungete la scorza dell'arancia grattugiata e fatela raffreddare mescolando di tanto in tanto per evitare che si formi una pellicola in superficie.
Riempite con la crema il guscio di pasta frolla e livellate la superficie con una spatola, distribuite poi sopra i frutti di bosco puliti.
Preparate la gelatina seguendo le indicazioni sulla confezione e spennellatela sui frutti di bosco (usate solo la quantità necessaria). Mettete poi la crostata in frigo.
Note:
se non gradite la crema con la panna come in ricetta, potete usare 500 gr. di crema pasticcera (vedi ricetta della Crostata di Frutta).
Vi consiglio di farcire la crostata qualche ora prima di servirla, per evitare che la pasta frolla si inumidisca troppo.
Se usate i frutti di bosco surgelati metteteli in un colino a sgongelare.
Al posto della gelatina potete spolverizzare i frutti di bosco con dello zucchero a velo.

19 aprile 2007

Alla Prossima..................











Li mangio tutti io............




14 aprile 2007

Crostata di Frutta



Questa ricetta la dedico a Flo & Ste


Ingredienti per la pasta frolla:
300 gr. di farina, 3 tuorli d'uovo, 150 gr. di zucchero, 150 gr. di burro, 1 pizzico di sale, scorza grattugiata di un limone non trattato (solo la parte gialla), 1 scatola di fagioli secchi per la cottura.
Ingredienti per la crema:
mezzo litro di latte, 3 tuorli d'uovo, 100 gr. di zucchero, 80 gr. di farina, 1 scorza di limone (solo la parte gialla).
Ingredienti per la decorazione:
1 cestino di fragole, 3-4 fette di ananas fresco o sciroppato, 2 kiwi, 1 banana (oppure scegliete della frutta di vostro gradimento), 1 bustina di gelatina per torte (Tortagel PaneAngeli).
Preparazione:
sulla spianatoia mettete la farina a fontana, al centro mescolate i tuorli con lo zucchero, il burro a pezzetti, il pizzico di sale e la scorza del limone grattugiata, amalgamate gli ingredienti e impastate velocemente il tutto con le mani fino a formare un panetto, avvolgetelo in una pellicola da cucina e mettetelo in frigo per circa 30 minuti.
Riprendete la pasta frolla dal frigo e stendetela con il matterello su un foglio di carta forno (per evitare che si attacchi al piano di lavoro), con la sfoglia ottenuta rivestite uno stampo per crostate di 26 cm. di diametro imburrato e infarinato, rifilate la pasta sui bordi e punzecchiate il fondo con i rebbi di una forchetta, foderate poi la crostata con un foglio di carta forno e riempite con i fagioli, infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti, togliete poi dal forno ed eliminate i fagioli e la carta, proseguite poi la cottura per altri 5-6 minuti circa. Sfornate la crostata e fatela raffreddare.
In un tegame mescolate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere una crema soffice, unite poco a poco la farina setacciata e sempre mescolando aggiungete il latte a filo, unite la scorza del limone e mettete sul fuoco, mescolate con un cucchiaio di legno sempre nello stesso verso e fatela addensare. Togliete la scorza del limone e fate raffreddare la crema mescolandola di tanto in tanto per evitare che si formi una pellicola in superficie.
Mettete la crostata su di un piatto da portata, riempitela con la crema pasticciera e livellatela con una spatola. Lavate le fragole e asciugatele, tagliatele a metà e sistematele sulla crema partendo dal bordo formando un cerchio, tagliate ogni fettina di ananas in 6 ventaglietti e disponeteli sulla crema formando un'altro cerchio, proseguite con le fettine di kiwi, le fettine di banana (spruzzate con un pò di limone per evitare che anneriscano) e per ultimo usate qualche fragola per chiudere il centro.
Sciogliete la gelatina seguendo le indicazioni riportate sulla bustina e spennellatela sulla frutta, fate riposare e mettete poi la crostata in frigo.
Note:
per evitare che la pasta frolla si inumidisca troppo, vi consiglio di farcire la crostata solo qualche ora prima di servirla.
Non buttate i fagioli, ma conservateli perchè li potete riutilizzare per la cottura di altre crostate.
Potete decorare la crostata come in foto, oppure seguendo la vostra fantasia.

11 aprile 2007

07 aprile 2007

Pasqua 2007

Che questo uovo di Pasqua
non sia solo sorpresa,

ma che trovi il reale significato
per quello che rappresenta:
Pace, Serenità, Armonia e Amore.
Auguri.

04 aprile 2007

Casatiello



Questa ricetta la dedico a Lalla

Ingredienti per la pasta:
500 gr. di farina, 30 gr. di lievito di birra, 100 gr. di strutto, 15 gr. di pecorino grattugiato, 15 gr. di parmigiano grattugiato, 2 cucchiaini rasi di sale (non molto), 1 cucchiaio raso di pepe, q.b. di acqua.
Ingredienti per il ripieno:
75 gr. di salame tipo Napoli, 75 gr. di mortadella, 75 gr. di pancetta, 75 gr. di prosciutto cotto oppure di ciccioli, 50 gr. di pecorino romano, 50 gr. di provolone piccante o semi piccante, 50 gr. di emmenthal, 50 gr. di provola affumicata, 4-5 uova fresche.
Preparazione:
lavate le uova con cura senza farle rompere, mettetele in acqua fredda ricoperte completamente e cuocetele per circa 8 minuti a partire da quando bolle, mettetele poi in acqua fredda per fermare la cottura. Tagliate a dadini i salumi e i formaggi
. In una ciotola sciogliete il lievito con un pò di acqua tiepida, unite 2 pugni di farina, impastate e formate un panetto, copritelo e lasciatelo lievitare per circa 30 minuti. In un'altra ciotola mettete la farina con il sale e apritela a fontana, al centro mettete il panetto lievitato, lo strutto e lavorate con le mani, unite il pecorino, il parmigiano grattugiato e il pepe, aiutandovi con un pò di acqua tiepida alla volta formate un impasto omogeneo. Trasferite l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo energicamente per almeno 15 minuti. Mettete da parte un pezzetto di impasto che servirà per decorare le uova. Con il matterello stendete il rimanente impasto in una sfoglia e cospargete la superficie con i dadini dei salumi e dei formaggi, quindi reimpastate il tutto con le mani facendo incorporare bene gli ingredienti, formate un rotolo e mettetelo in uno stampo a ciambella di 25-26 cm. di diametro unto di strutto e unite bene le estremità. Mettete sopra le uova affondate leggermente e distanziate, con l'impasto avanzato formate delle striscioline e disponetele a croce su ogni uovo come in foto. Coprite e fate lievitare in luogo riparato per 3-4 ore circa, cuocete poi in forno preriscaldato a 180° per circa un'ora e mezza, se occorre fate cuocere per altri 30 minuti. Servite tiepido o freddo, buono anche il giorno dopo.
Note:
a piacere potete utilizzare altri tipi di formaggi e salumi.

Per la decorazione alcune ricette prevedono l'uso delle uova crude, io preferisco metterle sode per evitare che possano scoppiare nel forno.
Se avete difficoltà a mischiare il ripieno con l'impasto, potete arrotolare la sfoglia come per il procedimento del tortano.

Il casatiello è simile al tortano, la differenza è che le uova non sono all'interno ma sono disposte sopra.
Il casatiello è un rustico tipico Campano, che si prepara nel periodo di Pasqua ed è adatto anche per le gite fuori porta.

01 aprile 2007

Pastiera Napoletana





Ingredienti per il ripieno:
250 gr. di grano precotto, 15 gr. di burro, 500 gr. di ricotta, 300 gr. di zucchero, 200 ml. di latte, 5 tuorli di uova grandi + 3 albumi, 1 fialetta di aroma di fiori d'arancio, 100 gr. di cedro e scorzette d'arancia candite a cubetti, 1 bustina di vanillina, 1 pizzico di cannella, scorza grattugiata di 1 limone non trattato (solo la parte gialla).
Ingredienti per la pasta frolla:
250 gr. di farina, 100 gr. di zucchero, 100 gr. di burro morbido, 1 uovo intero e 1 tuorlo, 1 pizzico di sale, un poco di scorza grattugiata di limone o di arancia.
Preparazione:
in un tegame mettete a cuocere il grano con il latte, il pezzetto di burro e la buccia grattugiata di mezzo limone, cuocete per circa 10 minuti finchè diventi un composto cremoso, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Sulla spianatoia mettete la farina a fontana, al centro rompete le uova e mescolatele con lo zucchero, il pizzico di sale, il burro e la scorza grattugiata del limone o dell'arancia, impastate velocemente gli ingredienti e formate un panetto, avvolgetelo in una pellicola da cucina e mettetelo in frigo per circa un'ora.
In una ciotola setacciate la ricotta e mescolatela con lo zucchero, unite i tuorli uno alla volta, aggiungete il grano, la vanillina, la scorza grattata di 1 limone, il pizzico di cannella e la fialetta di fiori d'arancio. Montate a neve ferma i 3 albumi con un pizzico di sale, incorporateli un pò alla volta al composto preparato in precedenza, infine aggiungete i canditi infarinati e amalgamate bene il tutto.
Riprendete la pasta frolla dal frigo, stendetene una parte con il matterello in una sfoglia, foderate una teglia imburrata e infarinata di circa 26-27 cm. di diametro e di circa 4 cm. di altezza e versate il composto preparato. Con la pasta frolla rimanente formate delle striscie che disporrete a forma di griglia sul ripieno, premetele leggermente ai bordi per fissarle e togliete la pasta in eccesso dal bordo della teglia. Infornate in forno preriscaldato a circa 180° per un'ora e mezza circa, fino a che la pastiera avrà preso un bel colore ambrato. Sfornatela e lasciatela raffreddare bene, prima di servire spolverizzate a piacere di zucchero a velo.
Note:
se non vi piace il grano intero passatelo con un passaverdure, oppure frullatelo.
Potete anche evitare di montare gli albumi a neve, sbattendoli insieme ai tuorli.
Se non vi piacciono i canditi, potete evitare di metterli.
Per la temperatura e i tempi di cottura regolatevi in base al vostro forno.
Se usate la teglia tipica in alluminio per pastiera, fate attenzione perchè potrebbe risultare ancora non dorata sotto.
Vi consiglio di gustare la pastiera 1-2 giorni dopo averla preparata, perchè nell'attesa migliora.
La pastiera è un dolce tipico Napoletano che si prepara nel periodo di Pasqua.